Susan Norrie PDF

Sono almeno due le chiavi per entrare nell’universo pittorico-video-installativo di Susan Norrie,  artista di Sidney: bellezza e terrore che, sommati, riportano l’osservatore del terzo millennio all’antica estetica del sublime, in uno stato di smarrimento irreversibile.

L’uso dei più suggestivi effetti filmici, una certa inquietante dimensione sonora e studiatissime alterazioni della narrazione tradizionale, rendono altamente perturbanti gli eventi naturali già di per sé catastrofici e devastanti. Da dove proviene questo preciso interesse è facile intuire: siamo di fronte all’esplorazione di una origine mitica che appartiene a tutti noi, una infanzia da visualizzare in tutta la sua enigmatica potenza, la tempesta arcaica della nostra nascita. Non a caso uno dei soggetti preferiti dell’artista australiana porta lo stesso titolo, “Notes from Underground”, del racconto di Fedor Dostoevskij.

Nei video di Norrie, l’attimo più indagato è proprio quello in cui la natura sta per prendere il sopravvento sulla cultura, come in Undertow, dove un’onda gigante di polvere incombe su una ignara metropoli; ma anche, al contrario, quello in cui sono la scienza e la tecnologia a far soccombere la natura, come in Enola, video relativo all’aereo che lanciò la bomba atomica su Hiroshima.

Per colpa di forze supreme, nell’opera di Norrie, l’Apocalisse è sempre alle porte.

Miriam Mirolla, L'UOMO VOGUE, Mag/giu 2007, N.381

 

MM quotations

Previous Succ.
"Ogni artista della seconda metà del secolo nasce all'insegna dell'esperienza diretta o indiretta della guerra, e dal modo in cui risponde simbolicamente alla morte, alla perdita e al lutto attraverso la propria creatività" (Miriam Mirolla, 2001)
"Any individual, before he can be considered an artist, is an explosive mixture of collective biography and individual pathology" (Miriam Mirolla, 1999)
"Gli Stimoli Psycho-Pop sono degli autoritratti spietati, antigraziosi, ready-made psichici che conducono la nostra percezione verso il limite del guardabile" (Miriam Mirolla, 2011)
“Nelle diverse poetiche delle giovani artiste del nostro tempo riconosciamo un comune denominatore, ovvero la ricerca di una nuova fisionomia femminile capace di tenere uniti desiderio e creatività, corpo e mente, come mai la cultura patriarcale era riuscita a proporre finora”. (Miriam Mirolla, 2010)
“Grande è la fiducia che riponiamo nel giovane artista. Cosa ci aspettiamo? Semplicemente che cambi la storia introducendo suo malgrado un nuovo sistema di valori.” (Miriam  Mirolla, 2010)
“Mi chiedo quali siano le sensazioni e i pensieri di un giovane artista oggi, quali siano i suoi convincimenti e dove affondi il proprio ideale dell’io. Come siano articolati i suoi dubbi e i momenti di incertezza. I sintomi del malessere e le forme del benessere. Da dove tragga forza per difendere i propri contenuti emotivi e intellettivi. E quale possa essere il motore mobile della sua ricerca estetica.” (Miriam Mirolla, 2010)
“L’arte ha lo scopo di allungare il nostro sguardo sulle relazioni d’amore” (Miriam Mirolla, 2010)
“Il rapporto del soggetto con la presenza fantasmatica è il nuovo asse conoscitivo del XXI secolo” (Miriam Mirolla, 2010)
“La realtà più la sua interpretazione è oggi la linea maestra dell’arte, scopo e prospettiva, futuro dell’immagine e immagine del futuro” (Miriam Mirolla, 2010)

NEWS

Previous Succ.
Cronache dal Quarticciolo Lettera aperta a Luca Bergamo, Assessore alla Cultura del Comune di Roma Nella ... Read more
PARTORIRE CON L'ARTE, ovvero L'ARTE DI PARTORIRE Cari Amici, Studenti e Colleghi,Spero di fare cosa gradita inviandovi notizia di... Read more
APPUNTI DI VIAGGIO - 20 marzo 2014 SERPENTINE SACKLER GALLERY _ LONDRA Uno spazio espositivo sobrio, essenzial... Read more
Finalmente nascono le Facoltà di Belle Arti Miriam Mirolla e Vita Segreto 13 novembre 2012pubblicato su: http://www.reset... Read more
We are greater... “We are greater than the sum of our individual ambitions…” …we can keep the pro... Read more
Lettera ai Principi Lettera ai Prìncipi Sul futuro immediato delle Accademie di Belle Arti Leggi i... Read more
Del "pensare agli altri". Alcune considerazioni “Il messaggio che invio, e credo anche più importante di quello scientifico, è d... Read more